Skip to content

RESEARCHKOLLEKTIVET.INFO

Annoiarsi? Abbiamo un sacco di cose da intrattenere! Il nostro sito è pieno di giochi, film e persino canzoni mp3.

COPIONI SKETCH COMICI DA SCARICARE


    Contents
  1. Copioni Teatrali - Home Page
  2. Commedia dell’arte – recite con le maschere tradizionali italiane
  3. Copioni per Bambini
  4. Cerca il tuo copione preferito

Tutti i testi teatrali di genere "Sketch" Alla maniera dei De Rege · SAPIENZA Antonio · Sketch · Amici miei · BALDI Lino Liano · Sketch · Amleto e Otello. 8 scenette. POZZOLI Mario · Sketch. Stampa questo copione (Lui guarda da una parte e Lei entra dall'altra, di corsa, ansante, perché probabilmente in ritardo . Bizzarria comica di Mario Pozzoli .. Clicca qui per scaricare il copione in PDF completo con all'interno l'immagine chiave per la risoluzione del giallo LA. Tutti i testi provengono o dalla mia mente contorta o da fotocopie di fotocopie che Se utilizzi i miei sketch con successo e senza che io ci guadagni nulla, dici. Da scaricare liberamente, copioni in una nutrita raccolta organizzata per categorie. Commedie comiche italiane a libera disposizione delle compagnie. Per visionare e/o scaricare Riusciranno i nostri amici a coalizzarsi ed a mettere da parte i loro problemi psicologici, per tentare di sopravvivere? per una donna , per un'attrice che voglia mettersi in gioco come comica e cabarettista. Ecco per voi una raccolta di 10 sketch di teatro cabaret per uno, due o tre personaggi, .

Nome: copioni sketch comici da re
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file:38.81 Megabytes

Genere: Dialetto. Personaggi: 15 8U, 7D. Atti: 3. Epoca: Attuale. Scenografia: Scelta registica. Trama: In una famiglia qualsiasi il nonno è di troppo; occupa la stanza che il nipote vorrebbe per sé.

A sua insaputa la famiglia decide di farlo ricoverare in una casa di riposo e la trovano, ma al momento non c'è posto. Dopo qualche tempo i familiari partono per una vacanza, lasciando il nonno solo a casa.

Bene, mi spiace, ma io non accetto questa giustificazione. Anzi, a dirla tutta mi suona come un tentativo di confondere le idee. E sarà che sono un uomo semplice, ma questo mi infastidisce. Insomma mi pare un gran rumore per nulla. Tutto vero e parlare di diffamazione, come ha fatto Luttazzi, è perlomeno da nevrastenici.

In realtà la questione nasce da Luttazzi e dal suo criticare chiunque si permettesse di ripetere una sua battuta, oltre a chiunque facesse satira che non fosse lui, chiaro che quando si scopre che ha fatto lo stesso si applichi un metro di giudizio più severo o comunque si perda la stima.

De gustibus. Rimane cmq da vedere quanto questa informazione sia utilizzabile in tribunale. Come andrebbe una ipotetica querela? Varie fonti attestano che il concetto di "plagio" ha preso piede in Europa solo dal 18esimo secolo per via del commercio dei libri , e vale nelle istituzioni accademiche e nel giornalismo, NON per gli artisti. E' un concetto moralistico e non legale non coincide con il diritto d'autore.

E Seneca nelle lettere a lucilio disse. E poi, la lista è lunga. D'accordo, Luttazzi non è Seneca - almeno a giudicare dalle opere fin qui prodotte che sembrano indicare interessi leggermente difformi - e neppure Molière con il quale condivide perlomeno la vena comica. Peccato, citare i predecessori lo avrebbe reso meno ridicolo.

Dopo aver difeso a spada tratta Luttazzi in ogni occasione, aver riso a crepapelle ai suoi monologhi e aver sempre apprezzato il suo coraggio, devo dire la verità: questa storia m'è dispiaciuta molto. Quando ho letto l'articolo dell'Unità ho pensato che fosse un ennesimo bieco attacco, per me anche più grave del solito perché non proveniva da Berlusconi e dal Giornale. Ho quindi cercato di credere a priori a lui; poi ho provato a controbattere alle accuse che gli venivano mosse.

Infine ho provato a minimizzare. Ma alla fine la delusione è stata cocente. Non perché avrebbe copiato: per me non cambia niente se la prima idea di una battuta è venuta a lui o a Carlin. Mi ha deluso molto perché sarebbe stato estremamente semplice evitare tutto questo con un po' più di onestà. Bastava che in fondo ai suoi spettacoli o nell'ultima pagina di un suo libro scrivesse "grazie a Bruce, Carlin, Hicks, Pinco e Pallino per le battute che ho preso in prestito".

E tutti saremmo stati tranquilli, gli avremmo riconosciuto le abilità di interpretazione, adattamento alla realtà italiana, traduzione e il coraggio di dire quelle cose in tv. Invece la farsa che ne è seguita è di una tristezza allucinante Non conoscevo Luttazzi sino a quando Massimo ha proposto questo articolo credo sia oramai chiaro che io e la TV non andiamo in accordo Alla luce di quanto riportato qui, specialmente nei commenti, devo dire che la posizione di Elisa mi sembra esprimere la mia.

Personalmente non ho nulla contro il "copiare" che, in questo caso, è "imitare": è l'essenza della concorrenza, del progresso e dell'innovazione. Su nFA usiamo Creative Commons dopo averci ben pensato, non per caso. Ma la disonestà intellettuale che sembra caratterizzare questo Luttazzi è davvero sostanziale ed altamente deprecabile. Un ometto, decisamente un ometto.

L' "ometto" avrà pure cavalcato l'antiberlusconismo, copiato battute, fatto figure di merda tentando di salvare la faccia ma ci rendiamo conto che gli italiani pensano che la satira oggi sia la merda buonista della Littizzetto o peggio il Bagaglino? Sarà pure un ometto, per di più parecchio schierato, ma diamine, avete presente gli altri? Per di più faccio notare che pur di restare coerente a quello che pensava si è ritrovato più volte nei guai: non si è piegato ai poteri forti, in quest'Italia di merda non è poco.

Ne sei sicuro? A me risulta che BS l'abbia cacciato a pedate senza preavviso. Sicuramente ha commesso un abuso, ma cosa avrebbe fatto Luttazi se richiamato all' ordine non e' dato sapere.

Quanto al discorso del plagio sono in disaccordo con Massimo: ha copiato interi monologhi, non solo battute. Se avesse riconosciuto gli autori l' avrei apprezzato, tradurre i migliori standup comedists americani e' opera meritoria, ma il modo in cui nega l' evidenza e cerca di pararsi il culo e' patetico.

Io rovescerei la prospettiva: DL ma anche Biagi e Santoro sono stati cacciati perchè hanno voluto dire certe cose in TV. Era gente ben pagata che avrebbe potuto farsi i cazzi suoi come tanti altri e intascare i soldi. Invece hanno parlato. Erano arrivati e si sono messi in discussione.

Luttazzi mi ha dato l' impressione di esser colto di sorpresa, per cui ho dei DUBBI sulle sue motivazioni: forse non ha voluto piegarsi, o forse ha sbagliato i calcoli su quanto poteva tirar la corda. Credo che siamo sulla stessa lunghezza d'onda: penso che nessuno voglia deliberatamente diventare un martire. C'è gente che si assume dei rischi e altra che non lo fa. Lui per dare a Cesare quel che è di Cesare certi rischi se li è presi e ne paga ancora le conseguenze.

Ovvio poi che questo riconoscimento non vale come esimente per il mancato riconoscimento di credits sulle battute usate che è una storia a parte. Ah, Berlusconi è male, ma non lamentiamoci troppo: Hitler è stato decisamente peggio. Su questo ci andrei molto ma molto cauto. Non ti scuso perchè il modo di ragionare che più ha stancato è quello di chi sulla base di due righe scritte estrapola giudizi sul modo di pensare altrui: te lo potevi anche risparmiare. Comunque, chiariamoci: secondo me Luttazzi è un artista, e lo apprezzo come tale.

Non è solo relativamente migliore, è un artista di calibro, nonostante tutto. Dobbiamo anche noi accodarci a questa strumentale polemica e fare il gioco di questa schifo di stampa? Dobbiamo per forza andare dietro alla mandria di "omoni" che sono certi giornalisti da 4 soldi? Scusate il tono acceso ma certi commenti che ho letto mi sembrano stonare rispetto alla solita lucidità del blog.

Siamo di fronte all'ennesimo uso strumentale della stampa, rivolto a screditare Luttazzi e chi lo apprezza, questo è il fatto. Se qualcuno invece ci vede "una meritevole campagna d'informazione da parte della stampa per accertare, finalmente, la verità nei confronti di questo buffone da 4 soldi", beh, è preoccupante. Cioè quale sarebbe il piano di repubblica o l'Unità per screditare Luttazzi?

E poi: ma siamo d'accordo almeno che Luttazzi ha copiato molto o dobbiamo discutere e mettere in dubbio anche l'ovvio? Io non so se tu sei un fan e, credimi, non voglio urtare la tua stima per questo personaggio, ma alla luce di quello che è stato rilevato, le colpe delle quali si è reso responsabile cancellano anche quello che di buono aveva fatto. C'era davvero un "orda inferocita di fan" che stava mettendo a ferro e fuoco la rete?

NO, non c'era allora e non c'è oggi. Dunque perchè questo accanimento? PS: Ritengo che comunque i primi a preoccuparsi dei diritti sulle battute dovrebbero essere i comici stessi, alcuni sono morti, ma anche gli eredi non mi pare abbiamo mosso avvocati Dopo 15 minuti di raiperunanotte Luttazzi è uscito dall'oblio e per questo i giornali sono andati a cercare qualcosa da scrivere su di lui per scriverne bene penso.

Non è un caso che la cosa sia nata da L'Unità, i giornali di destra non avevano nessuna intenzione di parlare di lui e soprattutto dell'evento santoriano. La congiura "contro gli scomodi" l'hanno usata anche BS e Marrazzo ed in Italia non si nega a nessuno. Alcuni comici americani interpellati hanno esplicitamente detto che non hanno mai autorizzato DL è che lo diffidano dal ripetere loro battute poi cosa facciano gli waps nella loro provincia esotica probabilmente interessa loro poco anche se una figura magra l'ha fatta comunque.

Ribaltiamo la cosa come mai nessuna opera di questo genio è mai stata tradotta all'estero? E' stato disonesto, ok. Se poi per te la vicenda è stato giornalismo "normale" bene, abbiamo semplicemente punti di vista diversi. Una cosa è riempire i teatri, quello merita al limite un trafiletto negli spettacoli, un' altra è essere una "notizia del momento", come DL è stato dopo il monologo televisivo.

L'aggettivo "stranamente" non è riferito al fatto che FQ si sia occupato di DL ma al "come". Non è da loro difendere qualcuno acriticamente, con un'intervista che glissa sulle domande scomode, solo perchè è un amico. Luttazzi non solo copia le battute di altri grandi autori tutti americani, per evitare che il popoletto italiano anglo-fobico se ne accorga ma non apporta nessuna innovazione, non gli dona nessun carattere originale.

Io non capisco perché si parli di "imitazione". Lui ha sempre rivendicato la paternità delle sue battute vedere l'ottimo finale del video "il meglio -non- è di daniele Luttazzi" quando si mostra piccato nei confronti di Bonolis. Quando ha "ricalcato" perché di questo si tratta le battute altrui ha pure dimostrato che non lo so fare sostituire farfalla con mosca è un errore, dato che le mosche volano comunque in linea retta, in altri casi, come nel monologo di Izzard, si dimentica dei pezzi o si mangia le parole.

Per non parlare delle ridicole giustificazioni: la caccia al tesoro con le date modificate o tirare in ballo termini tecnici "ruoli attanziali" e "attivazione di isotopie" per cercare di dimostrare che non è lui che copia ma siamo noi che siamo ignoranti e non riusciamo a capire.

Devo dire che ho seguito e seguo Luttazzi da tempo. In realtà apprezzo cio' che provo compiacimento, disgusto ,riso quando vedo le sue performance. Non mi ero mai posto il problema che fossero idee sue o meno. Ma ora che la cosa è venuta alla luce devo dire che è davvero poco interessante. Dopotutto che siano sue o meno come puo' cambiare cio' che ci fa provare ascoltarlo.. Si diceva, cosa penseremmo se scoprissimo che l'Amleto non è di William Shakespeare a me non cambierebbe nulla onestamente la storia è bella e potrebbe averla scritta anche un anonimo.

Allo stesso modo poco interessa se la relatività è di Einstein o la teoria è di Keynes Questo eccesso di iperinformazione rovina molte cose che un tempo avevano valore..

Il passaggio logico che ti fa andare dalla corretta osservazione secondo cui "un'idea buona rimane tale indipendentemente da chi l'abbia inventata" all'erronea conclusione secondo cui "dare credito all'inventore non serve a nulla", è un passaggio logico ingiustificato.

La sua reputazione conta, in altre parole, per determinare il suo reddito e la sua soddisfazione personale. Almeno finché è vivo queste cose contano assai, sia per motivarlo sia per premiarlo. Il primo proibisce un furto dire che è mia un'idea di Alberto È un furto mentre il secondo proibisce un utilizzo dall'idea che è di Alberto ricavo una variante mia.

Io son fra quelli che sono rimasto deluso per la presa per i fondelli. Se copi nessun problema, basta che tu non faccia crociate e moralismo contro chi fa come te e lo ammetta. Pero' non essendo nessuno dei due un amico di cui devo fidarmi anche se erano degli sporchi copioni poco me ne cale come del resto di Luttazzi devo solo sedermi e godermi lo spettacolo non decider se sarebbe un buon amico.

Se qualcuno dei delusi pensa di far di meglio anche copiando io comprero' il biglietto del loro spettacolo certamente Questo non e' vero. L'autore dell'articolo sembra ignorare che nel mondo della standup comedy le battute non si copiano.

Copioni Teatrali - Home Page

Quando un collega italiano ha osato ripetere mezza sua battuta, anche cambiandola, e' successo il finimondo. Le battute non si copiano e c'e' una ragione: scrivere standup comedy e' un lavoro lungo e difficile. Il lavoro di preparazione di uno spettacolo di due ore puo' durare mesi, anche piu' di un anno. Non è impossibile che diversi autori elaborino indipendentemente battute quasi identiche.

Non e' certamente vero per le battute su cui gli autori comici costruiscono la loro carriera. Come questa di Carlin:. Religion easily has the best bullshit story of all time.

Think about it. Religion has convinced people that there's an invisible man Who watches everything you do every minute of every day. And the invisible man has a list of ten specific things he doesn't want you to do. And if you do any of these things, he will send you to a special place, of burning and fire and smoke and torture and anguish for you to live forever, and suffer, and burn, and scream, until the end of time.

But he loves you. He loves you. He loves you and he needs money. Battute come queste svelano tutta una visione del mondo, una filosofia di vita, la personalita' di un autore. Se ti appropri di esse in pratica diventi il loro autore. E' come per un cantante andare a Sanremo con "Yesterday" dei Beatles contando sul fatto che assurdamente nessuno la conosce e che i Beatles erano geniali.

Commedia dell’arte – recite con le maschere tradizionali italiane

Tra l'altro leggendo il repository delle battute si scopre che la reinterpretazione di Luttazzi e' spesso minima. Una traduzione quasi letterale. Se anche Luttazzi avesse copiato, quanto del suo successo è dovuto alla copia? Quando non copia battute da autori anglosassoni, Luttazzi propone per lo piu' un umorismo un po' coprofiliaco un po' basato su una cruda descrizione di atti sessuali. Un umorismo che non avrebbe molto spazio in un paese normalmente civilizzato, ma che nell'Italia del Vaticano effettivamente arriva sia a 'epater les bourgeois' che anche a fare ridere.

Oppure propone analisi politiche - peraltro anche condivisibili - non necessariamente cosi' divertenti. Come no? A parte questo, sicuramente molta della fama di Luttazzi gli viene dall'editto bulgaro, che certamente tanti guai gli ha causato. Ma l'editto arriva dopo Satyricon, quando Luttazzi era gia' un comico affermato. Il successo Luttazzi lo ha conquistato proponendosi come geniale autore di battute intelligenti e sofisticate.

Piu' che per le capacita' interpretative, e' stata certamente la sua presunta creativita' a proporlo come uno dei comici piu' interessanti in Italia.

Quindi e' facile dire che quasi tutto il suo successo sia dovuto alla copia. E del resto si fara' presto, ora che si sono scoperti gli altarini, a vedere quanto vale davvero Luttazzi quando si scrive lui i suoi pezzi.

Ormai non siamo piu' negli anni 90, c'e' internet, l'inglese lo capiscono in molti. La pacchia e' finita. Per finire, riguardo alle richieste di danni, so che Emo Philips si e' informato sulla vicenda. Ma quelli piu' "citati" da Luttazzi, Hicks e Carlin, sono morti da anni.

Non vedo la confutazione. Il fatto che il codice morale, la legge o altri insiemi di regole vietino la copia non dimostra che non è possibile che battute simili possano essere usate in modo diverso. Che poi non sia legale, vada contro la prassi o il costume è un altro discorso.

La tua osservazione mira a demolire una difesa che non intendevo fare e non ho fatto. In astratto, se uno realizza un Rap fatto di frasi di Berlusconi, frasi di Hitler e brani della divina commedia in modo che insieme compongano un discorso di senso compiuto ha copiato? Dipende di quali autori comici parliamo. Molti degli italiani con impronta regionale, ad esempio usano costruzioni molto più semplici tipo battuta di Lippi per intenderci e non disdegnano di rifilare al pubblico barzellette popolari.

Ancora una volta, non c'è bisogno di demolire una difesa che non ho fatto, il mio intento era sostenere che stabilire quando si copia non è banale magari in alcuni casi lo è, ma in generale raccomandare cautela non mi pare un suggerimento sbagliato.

Con un software di comparazione dei testi non dovrebbe essere particolarmente difficile quantificare il peso delle copie sulle varie opere, come pure è misurabile il successo delle opere. Sono troppo pignolo? Non ho fatto io l'accusa, ma se dovessi farla mi precostituirei una base numerica solida.

Non e' vero, nel mondo della standup comedy il discorso e' banalissimo: le battute non si copiano e basta. E' che in quel mondo funziona proprio cosi', la cosa non e' aperta a dibattiti. L'arte e' una cosa complessa e vive sempre sulle spalle di giganti. Ma le battute in se', letteralmente, non si copiano. Ancora, vale il paragone con il plagio musicale: se io andassi a Sanremo e portassi una canzone intitolata "Ieri" sulla musica di Yesterday dicendo che l'ho scritta io , che succederebbe?

In questo caso c'e' poco da raccomandare cautela. Visto che ti piacciono i numeri, considera questi: la lista delle battute copiate finora scoperte elencate insieme al nome del vero autore e allo spettacolo o libro di Luttazzi in cui sono state copiate al momento ammonta a parole ; circa 56 pagine se copiate in un documento word con font Verdana Si tratta evidentemente - nell'insieme delle battute che Luttazzi ha copiato - del sottoinsieme delle battute di cui qualcuno ha riconosciuto l'autore originale.

Visto che pochissimi in Italia conoscono bene il reportorio dei comici anglosassoni, anche di quelli piu' celebri, e che anche su Internet ovviamente si puo' trovare solo una piccola parte della loro produzione, chi puo' quantificare quante battute di DL sono copiate e quante sono sue?

Solo Luttazzi stesso potrebbe rispondere a questa domanda. In ogni caso, anche qui la cosa non e' molto aperta a dibattiti: 10, 20 battute copiate in una carriera possono sicuramente essere considerate coincidenze o citazioni. Anche questo non e' vero, a mio parere, perche' comunque le battute non si contano ma si pesano. Anche all'interno di uno stesso spettacolo le battute non hanno tutte lo stesso peso, alcune dettano il mood, conquistano il pubblico, altre sono poco piu' di un riempitivo.

Chi conosce la tecnica della standup comedy sa che una volta catturato il pubblico con una serie di battute "forti" poi un buon comedian puo' continuare a farlo ridere anche solo leggendo l'elenco del telefono.

E a chi pensasse di ribattere che non necessariamente quelle copiate sono le sue battute migliori si puo' rispondere "E allora cosa le ha copiate a fare? E comunque anche a voler impostare il discorso su basi numeriche che pure qui non c'entrano assolutamente niente di niente DL ne esce malissimo. Ne escono ancora peggio gli addetti ai lavori che per anni e anni non si sono accorti di niente e probabilmente Carlin, Hicks, Rock e Izzard manco sapevano che esistessero.

Ma peggio di tutti ne escono i fan che davanti a tutto questo fanno finta di niente. Si comportano come Bondi con Berlusconi. Mi pare che non ci intendiamo. Io sono partito dal episodio specifico di DL per introdurre un discorso più generale non lo ripeto per non annoiare. A testimonianza che esistono opinioni diverse dalla tua, marcomariotti in basso riporta un'acuta osservazione sulla separazione dei mercati.

Se poi vuoi dirmi che prendere pezzi di opere altrui per inserirle nelle proprie è vietato da qualche religione, ne prendo atto, ma questo non rende l'operazione impossibile o non vera, nè preclude la possibilità di interrogarsi sulla valenza di operazioni di questo tipo.

Non seguo la logica. Se fai un incidente mentre non hai la cintura e non ti succede nulla, diventa sbagliato raccomandare la precauzione di usare le cinture? Ma che ragionamento è? Non sarà che nella foga di dimostrare che DL è un plagiatore non ti riesce di fare un ragionamento che esuli per un istante dal caso specifico?

Se ci tieni tanto, realizza un bel post argomentato e mandalo alla redazione, le analisi fondate sono sempre benvenute. Coi dati disponibili è possibile, in tempi ragionevoli, effettuare un'analisi per formulare una stima decente di quanto di DL è originale. Se vuoi ti suggerisco il metodo di lavoro e rinuncio ai credits quando diventerai famoso per aver "smascherato quantitativamente" DL non sto scherzando, sul metodo.

Questo non inficia l'analisi quantitativa. Il primo esempio che mi viene in mente: se cerchi il testo su google puoi avere una stima di quanto la battuta è famosa. A quel punto fai un ranking e puoi attribuire un peso alle battute. Sicuro di non scadere nell'eccesso opposto?

Non ti sfiora neanche l'idea che ci siano persone che non vogliono difendere luttazzi ma prendere spunto dalla vicenda per qualche riflessione? Questo puo' essere vero in assoluto, nel senso che Internet si presta ad attacchi anonimi. Per fare un esempio piu' serio, la politica americana oggi e' anche fatta di "trackers", personaggi che si infiltrano nelle campagne elettorali cercando di provocare o mettere in difficolta' i candidati, spiare le loro reazioni con la telecamera di un cellulare e poi mettere tutto su YouTube e far partire una campagna virale.

Il mezzo si presta ad eccessi di questo tipo. Ma non e' questo il caso di DL. Nel caso di Luttazzi non e' stato fatto altro che dire: questa battuta DL l'ha detta nel Ma George Carlin l'aveva detta negli anni Questa frase in realta' e' di Hicks. E cosi' via. E' vero che l'autore del sito o del video su youtube e' anonimo, ma cambierebbe qualcosa se non lo fosse? Si tratta di traduzioni letterali, anche se DL querelasse che probabilita' avrebbe di vincere la causa?

E d'altra parte i giornali che hanno pubblicato la notizia hanno messo nomi e cognomi dei giornalisti, e hanno un direttore responsabile. Perche' non querela loro?

Copioni per Bambini

Quindi di cosa stiamo parlando? Se la campagna l'avesse lanciata un giornalista dell'Espresso o del Giornale sarebbe stato diverso? Poi prosegui con un'analisi che contiene tre punti in cui tu cerchi di confutare le accuse di plagio:.

Io ho cercato di spiegarti che tutti e tre i punti sono difficilmente applicabili al caso della standup comedy e di Luttazzi in particolare, e che abbia davvero copiato non ci sono dubbi. In realta' le cose sembrano piuttosto evidenti. Ma adesso la questione e' cambiata: adesso anche per te che si tratti di plagio e' apparentemente assodato ma girando le carte il punto ora e' che plagiare non e' un problema. Citi marcomariotti, e la sua acuta osservazione sulla separazione dei mercati.

Che poi vuol dire, tanto Hicks un mercato in Italia non l'avrebbe comunque, anche perche' e' morto da 10 anni, tanto vale che il primo comico italiano che lo scopre faccia proprio il suo repertorio, ovviamente senza mai citare il suo nome. Va bene. Ma allora il tuo discorso iniziale non regge piu', evidentemente le accuse di internet poi arrivate sui giornali erano perfettamente legittime.

E' vero che DL mi ha deluso, E' vero che alcuni se ne fregano. Non tutti. Anche i tifosi dei Giants se ne fregavano che Barry Bonds fosse dopato, ma sempre dopato rimaneva. Comunque io rispetto l'opinione di tutti. A me basta che venga riconosciuto che gran parte delle battute di Luttazzi sono copiate, perche' lo sono, e siccome tu sembravi smentire il plagio, e' questa la parte del tuo articolo che volevo criticare.

Per il resto, contenti voi, contenti tutti, e lunga vita a Luttazzi. Per concludere, per quanto riguarda la specifica vicenda in questione, p erche' Luttazzi non si accontenta di essere considerato il comico italiano piu' veloce nel rubare battute da altri mercati, e la finiamo li'? Se poi il problema non e' DL ma tu volevi invece fare un discorso piu' generale sui pericoli di Internet, ebbene fallo, ma la prossima volta parti da un esempio che abbia un po' di senso.

Perche' non sembra che questo di Luttazzi ti sia venuto molto bene. Perche' se posso riassumere, la tua posizione mi pare sia la seguente:. Voglio parlare dei rischi della rete, della possibilità di scatenare il rumore mediatico rimanendo nell'anonimato quindi a riparo da querele per diffamazione e della leggerezza con cui siti anche di informazione professionale possono fatto da cassa di risonanza senza degnarsi di approfondire la questione.

Nel caso particolare della vicenda Luttazzi Ma comunque il problema di poter scatenare rumore mediatico rimanendo nell'anonimato rimane. Ma c'è una differenza tra copiare, anche tanto, e copiare tutto e il meglio? La seconda tesi è più difficile da provare e ove non fosse argomentata a sufficienza sarebbe, secondo me diffamatoria. Questa è una stima. Se vuoi pesare le diverse battute ti serve un criterio per ordinarle, es numero dei risultati in google. Senza questo passaggio non è possibile intenderci.

Se non accetti che il tuo punto di vista possa essere soggettivo e che altri possano averne uno diverso altrettanto rispettabile, come ti consideri? Il tuo punto è luttazzi ha infranto le sacre leggi e non merita più il tuo apprezzamento. Perchè uno che delle sacre leggi se ne frega dovrebbe essere meno intelligente di te?

A me basta che venga riconosciuto che gran parte delle battute di Luttazzi sono copiate, perche' lo sono,. Qui invece travisi completamente il mio pensiero perchè non cogli la differenza tra queste due frasi.

Personalmente e penso di essere in buona compagnia ho scoperto che le battute più geniali di Luttazzi erano di altri. Infine sul tuo sondaggio riguardo alla risonanza avuta dal fenomeno: io credo che ancora poca gente sia bene informata, alcuni minimizzano perché non hanno ancora visto il video, altri ormai sono stati già conquistati dal personaggio vedi il tirare in ballo le "emozioni" in uno dei commenti e ora riesce loro difficile essere obiettivi.

Lo stesso discorso, ovviamente con le dovute proporzioni, vale esattamente per il Premier che con il carisma e la personalità ha conquistato le folle e qualsiasi cosa spiacevole venga scoperta su di lui viene minimizzata è una valutazione esattamente contraria a quella che facevi tu riguardo alla reputazione.

Stai tranquillo quindi, rimarranno tantissimi i fan di Luttazzi come rimarranno tanti quelli che voteranno Berlusconi nonostante tutto quello che è uscito a suo carico.

Infine sul tuo sondaggio riguardo alla risonanza avuta dal fenomeno: io credo che ancora poca gente sia bene informata,. Non sono d'accordo, le due pagine di FB sono nate in seguito alla questione, una dice: ce ne freghiamo, l'altra siamo incazzati.

Inoltre dopo la puntata delle iene credo l'informazione sia stata ampiamente diffusa. Presumo non volessi essere offensivo. Giusto per chiarire date le tesi di cui sopra nel post io ho scritto che la 1 neanche va discussa, la 2 è complicata da sostenere e ho poi fornito una mia opinione conclusiva,basata su mie valutazioni soggettive, opinabili, ma meritevoli di rispetto lo stesso che io tributo alle opinioni opposte,direi.

Il pubblico che segue DL è forse informato della vicenda ma, penso anche io che la cosa sia poco nota, anche perchè al pubblico "mainstream" DL interessa relativamente Luttazzi chi? Come disse Bart Simpson :. Non volevo essere offensivo né dipingerti come un sostenitore del premier. Mi preme sottolineare come chi sia fan per un comico o un politico faccia fatica ad emettere giudizi obiettivi in quanto emotivamente compromesso.

Detto questo non trovo sensata la tua distinzione in tesi debole e tesi forte, o meglio lo sarebbe solo in vista del dilemma relativo al continuare a seguirlo o meno. E non dite che non l'ha fatto perché credo che sareste ipocriti a sostenere che la sua reputazione sarebbe la stessa se avesse detto che copiava.

Sono contro chi dice "ma caro Daniele, bastava dirlo!! Tutti direbbero invece: "ma guarda che genio che era questo Hicks o quel tal Carlin". In questo modo Luttazzi ne sarebbe stato sminuito magari apparendo anche più piccolo di quanto in realtà sia nel momento in cui "chiedeva l'aiuto dei suoi maestri". Secondo me bisognerebbe avere il coraggio ma mi rendo conto che sia difficile di abbandonare il sostegno a tali soggetti. Essi non meritano più la nostra stima e questo servirebbe a depurare la società italiana che sempre di più si rende colpevole nell'essere indulgente su chi sbaglia.

Questo ragionamento, che sembra grave nei confronti del Luttazzi, segue a quello che sosteneva che negli Stati Uniti mi insegnate queste cose non accadono, questo perché vi è ancora in vigore una sorta di selezione naturale che ha nelle regole scritte ma soprattutto, in questo caso NON SCRITTE , negli atteggiamenti sociali, nella moralità copiare non si fa!

Ora dobbiamo pure scoprire che uno dei comici più brillanti era in realtà un quaquaraqua che scopiazzava a mani basse, indisturbato, sotto gli occhi di tutti. In merito alla decadenza morale non posso che darti ragione e in passato ho pure scritto un post sul tema.

Sulle questioni morali non c'è molto da dire, come ho scritto in altri commenti, a voler essere rigidi, basterebbe anche una sola battuta, figuriamoci tante. In merito all'obbiettività, piuttosto che fingere di essere imparziale in calce al post ho espreso il mio parere, quindi credo di essere stato trasparente sotto questo profilo.

Quando passiamo al giudizio artistico io trovo che il tuo punto di vista sia rispettabile, ma non costituisca una verità assoluta, quanto, invece un'opinione sogettiva. Ci sono almeno due linee di pensiero sotto questo profilo:. Sinceramente non credo che il punto 2 sia il delirio cieco di un fan, quanto semplicemente un giudizio più ponderato e critico. Dico che 1 è sommario perchè quando Corrado scrive che le battute copiate sono quelle che lui considerava il meglio, presumo che abbia preso il sopravvento l'indignazione morale e che lui non si sia messo a verificare certosinamente.

Stesso atteggiamento leggo nelle tue parole. Chiarito che sul piano morale non c'è da discutere , io trovo legittimo che qualcuno, come te e Corrado, per l'indignazione non voglia più saperne dei distinguo sul profilo puramente artistico ma potrà essere che qualcosa di buono e di suo l'abbia fatto? Ma basta anche condannare la sua intera carriera che in realtà potrebbe includere anche vittorie sane? Secondo me il punto non e' tanto che la scorrettezza morale dell'uomo faccia si' che non si possa salvare l'artista.

Un artista non deve necessariamente essere simpatico o una persona perbene. Il punto e' semmai che senza le battute copiate si ridimensiona moltissimo l'artista.

Cerca il tuo copione preferito

E' evidentemente una persona spiritosa, con un'ottima cultura nel genere comico perfino eccessiva, purtroppo e tempi comici piuttosto buoni. Come conquistare un uomo e una donna. Le due passioni degli italiani in gara Uomini e donne al Bancomat. Nuovo taglio di capelli lei e lui. Sesso e calcio. Vorresti cuccare in discoteca?

Le regole da insegnare alle fidanzate. La giornata perfetta. Come abbordare una ragazza. Rivendicazione sindacale del Come dicono di no gli uomini e le donne. Come intortare lui e lei. Le regole del golf a letto. Fra le righe Recensione Moglie 1. Cosa pensano davvero gli uomini. Punti di vista. Catena di S. Antonio delle donne. Uomini e donne Test del perfetto marito. Differenze nella lingua italiana. Il cambio del pannolino. Diverse età di una donna.

Birra VS Risposte bastarde per donne. Master per uomini moderni. Master per donne moderne. Uomini, donne e cani. Cambiare l'olio. Uomini e donne in ufficio. Cetriolo o uomo? Donne o danno? La geografia dell'uomo e della donna. Le tappe della vita. Elemento Uomo - Elemento Donna. Le 10 cose che gli uomini sanno sulle donne. Diario di una donna al volante. Donna crudele. Donne e uomini in email.

Una serata romantica. Il test definitivo. Uomini e donne. Tutti a prendere lo skilift Trattato sull'esistenza di Babbo Natale.

Comunicazone interna carabinieri. Sorpreso da tua madre mentre Cinico trattato di Interventi tecnici. Cani o uomini? Chi scegliere. Ti stai dissolvendo? Idiozie dette in tribunale. Assistenza Comparazione tra computer e Lettera di una studentessa alla famiglia. Se hai 2 mucche Catena di sant'Antongino. Perchè un pollo attraversa la strada?

Morti assurde. Svarioni linguistici. Ignoranze informatiche. Segnali che ne avete abbastanza degli anni Un 24 dicembre. Chi lavora in italia. Catene di S. V irus invadente Genitore non farti infinocchiare.

Sai qual'è la differenza tra Maledetti maiali. Test matematico. Che bello Pit stop Ferrari. Matrix reloaded. Notizia flash ansa. La bruttezza.

Lyrics Training: apprendere la lingua inglese Un simpatico strumento per mettere alla prova la padronanza nella conoscenza della lingua inglese è rappresentato da Lyrics Training, una sorta di Apprendere la lingua inglese a scuola con l'ebook: Progressive Phonics.

Written on 29 Settembre , Canzoncine animate in lingua inglese. Written on 23 Settembre , Eccovi un preziosissima risorsa da spendere immediatamente nella didattica della lingua inglese per la scuola English Alphabet.

Written on 28 Gennaio , English Alphabet è un utile strumento online per aiutare i bambini di scuola primaria alle prese con l'apprendimento dei suoni della lingua Storie animate per apprendere l'inglese: MightyBook.

Written on 14 Ottobre , Aggiorna elenco commenti RSS feed dei commenti di questo post. Aggiungi commento. Scrivimi info robertosconocchini. Web Design.