Skip to content

RESEARCHKOLLEKTIVET.INFO

Annoiarsi? Abbiamo un sacco di cose da intrattenere! Il nostro sito è pieno di giochi, film e persino canzoni mp3.

SCARICA COPIONI DIALETTALI DA


    Contents
  1. Testi e Copioni Teatrali Comici - Commedie Musicali Brillanti
  2. Dove cercare nuovi copioni teatrali che facciano al caso nostro?
  3. Commedie in Dialetto

Raccolta di COPIONI TEATRALI da scaricare Invito caldamente coloro che traducessero in lingue o dialetti diversi queste Commedie ad inviarmi i Testi. clicca per scaricare il copione in dialetto bresciano I 4 fratelli sono accompagnati da altri 4 personaggi Maria la cameriera di Adelina, Cristina,la moglie di. CO, 2a, U(3)-D(5), scarica, Al rastèl dal nonu CO, 3a, U(5)-D(3), scarica, Dla banda dal furmentun d, (in dialetto milanese). clicca per scaricare. Una commedia brillante con un piccolo mistero da risolvere. Un gruppo di donne si ritrovano in una cornice inconsueta: in carcere durante. visibilità; Social. YouTube · Facebook · Tweet · Eventi. prev next. Sei qui: Home ; Copioni Teatrali. Up 5, 10, 15, 20, 50, All. Powered by Phoca Download.

Nome: copioni dialettali da
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file:25.24 Megabytes

SCARICA COPIONI DIALETTALI DA

Genere: Dialetto. Personaggi: 15 8U, 7D. Atti: 3. Epoca: Attuale. Scenografia: Scelta registica. Trama: In una famiglia qualsiasi il nonno è di troppo; occupa la stanza che il nipote vorrebbe per sé.

Firriala comu vo, un cancia nenti Capita spesso a chi ha il vizio del gioco delle carte, di perdere quello che in tanti anni, magari con sacrifici, ha ccumulato. Ma… quando deve giocarsi la moglie per Gaspari Bardassari e Funciamodda Scarica il copione: continua Gnuranza e malocchi parturiscinu pidocchi Lignoranza il male pi grande delle malattie delluomo. Spesso si riesce persino a credere davere avuto fatto il malocchio, tanto che in quella famiglia ne succederanno di tutti i colori, Pur tuttavia, per i temi in essa trattati ritengo si possa dire che purtroppo la Li cosi ci sunnu e un semu obbligati a cridirici Tutti crediamo in qualcosa, ma non tutti siamo obbligati a credere in certe cose.

C chi vede angioletti, spiriti vaganti, chi altre forme di vita alquanto strane; quello che conta Ma, tutto o quasi, a quei I protagonisti in questione, come si evince già Personaggi: 2D. Scenografia: Binario di una stazione ferroviaria Trama: Il testo ricalca la tematica del celeberrimo "Aspettando Godot" ma in modo più leggero, più ironico. Due giovani donne decidono di lasciare la loro vita anonima per partire, dove non si sa.

In attesa del treno, che deve transitare sul binario 3, esprimono i loro desideri, più o meno inconsci, parlando della loro vita insulsa, piatta. Il treno arriverà ma lo perderanno, sempre in attesa di quel qualcosa, o qualcuno, che desiderano ma che non riusciranno a ottenere.

Giudizio: Lavoro introspettivo. Dicembre Personaggi: 2 1U, 1D.

Trama: In questo breve atto unico padre e figlia dialogano in più luoghi e in più tempi. Dialogo scarno, serrato, dolce, angosciante, tenero, doloroso. Entrambi vittime, segnati per sempre, uniti da un amore profondo. Due anime lacerate che cercano rifugio nel passato perché il loro futuro è senza speranza. Personaggi: 6 4U, 2D. Trama: Arturo e Teresa sono sposi da poco. È la notte di San Silvestro e i due si preparano a trascorrerla in compagnia degli amici ma il tappo di un tubetto di dentifricio si mette di mezzo.

I due protagonisti si trovano alle prese con un vicino, assicuratore, che ha deciso di traslocare l'ultimo giorno dell'anno; un telefono che non ha pace, e altre vicissitudini. Il tempo passa; arriva mezzanotte. Giudizio: Lavoro brillante, dove una coppia di sposi ritrova se stessa attraverso tante intrusioni divertenti. Personaggi: 7 4U, 3D. Scenografia: Pannelli con appeso tanti cappelli. Trama: Gervasio Mantegazza, milanese da generazioni, è un uomo senza tempo. Vive con i genitori Modesto e Luisa e con il nonno, un anziano ancora grintoso, indomito.

Modesto, di nome e di fatto, è succube del padre e della moglie. La nuora Luisa non sopporta più né la vita di stenti né la presenza del nonno, l'unico in famiglia che le tiene testa. Vivono in una casa-negozio-magazzino sulla riva del Naviglio, dove si fabbricano, si rimettono a nuovo, si vendono cappelli da uomo di tutte le fogge.

Ma un grosso cruccio lo tormenta: è ora che Gervasio si faccia una famiglia, e che sforni un erede. Gervasio è innamorato, ricambiato, di Martina ma non si decide a dichiararsi. Il piano riesce e i due osservano l'effetto miracoloso ma Gervasio, nel sonno, parla e si confessa: è impotente dalla nascita! Marina, sconvolta, fugge. Sarà ancora il nonno a dover dipanare la matassa; come? Per l'imprevedibile finale leggere il copione.

Giudizio: L'Autore si fa promotore di un'impresa quasi impossibile: mantenere viva la cultura della lingua meneghina. E ci riesce. Genere: Musicale. Personaggi: una moltitudine. Scenografia: Suggerita. Trama: La commedia musicale, per giovani, si svolge all'interno di una stazione della metropolitana. È una Via Crucis moderna, dove i personaggi si alternano in un via vai denso di brani musicali, e con qualche caratterizzazione.

Personaggi indifferenti, frettolosi, nervosi e annoiati fanno da contraltare alle figure di Dio, Lucio il tentatore e Myriam la zingara, ma non solo. La tredicesima stazione vede Dio morire in maniera originale; seguono l'attesa e la resurrezione. Giudizio: Commedia musicale per giovani. Genere: Ragazzi. Personaggi: 25 10U, 10D e 5 bambini. Scenografia: Chiesa - palcoscenico parrocchiale.

Trama: In un piccolo paese di cui non si sa il nome, la festa in onore di San Marco è l'evento più importante dell'anno.

Per l'occasione giungerà un'importante compagnia che presenterà un "musical". Che fare? L'intraprendente Don Dino, con la sua squinternata compagnia di teatranti più o meno giovani, decide di inventarsi un musical che in sette giorni dovrà essere all'altezza di quello degli affermati professionisti. Ce la faranno? Meglio: è l'elogio della fatica di far teatro. È il lavoro paziente d'imparare, di provare e riprovare, di gioire e di arrabbiarsi, di esaltarsi, qualche volta di restare delusi.

Giudizio: Commedia spigliata e divertente. Luglio Genere: Cabaret. Personaggi: Molti. Atti: Una ventina tra quadri e siparietti. Scenografia: Essenziale. Ritmo indiavolato. È una buona palestra per formare interpreti sicuri di se stessi e padroni della scena. Genere: Giallo. Personaggi: 8 4U, 4D. Trama: Un ispettore di polizia viene chiamato in una villa per un omicidio. Giudizio: Giallo surreale, con accavallamento di situazioni paradossali, che tiene il pubblico col fiato sospeso fino alla fine.

Testi e Copioni Teatrali Comici - Commedie Musicali Brillanti

Scenografia: Salotto di una casa elegante. Trama: Si prepara una festa in casa di un professore universitario nelle nuvole, con moglie arrivista. C'è poi una storia di droga da nascondere, un agente dei servizi infiltrato, un tonto di turno che in realtà incastra tutti e insegna a tutti qualche cosa.

Sorpresa finale. Giudizio: Commedia brillante, farsesca, a tratti demenziale. Personaggi: Tutte donne. Atti: Unici. Trama: È una raccolta di 13 pezzi, tra monologhi e dialoghi, che vede come protagoniste tutte donne.

Il titolo nasce dal fatto che le vicende si svolgono in un ipotetico condominio. Giudizio: Creato per una scuola di recitazione, è valido anche da mettere in scena in serate teatrali, considerato la varietà di argomenti toccati e i contenuti formativi. Genere: Commedia brillante. Personaggi: 10 5 U, 5 D. Scenografia: Soggiorno di un appartamento. Giudizio: I pregi del testo sono lo stile garbato, arguto, diverso da quello tipicamente aggressivo e spesso violento del genere.

Semplicità e coerenza dei dialoghi, capacità di far entrare lo spettatore dentro la storia e i singoli personaggi. Personaggi: 6 4U, 2D Atti: 1. Trama: In una serata qualunque una coppia come tante discute ad alta voce dei soliti problemi familiari: il marito che torna tardi la sera e forse ha un'amante, la moglie insoddisfatta che spende troppo.

Una giovane coppia di vicini sente le liti continue e litiga a sua volta per un bambino in arrivo. Anche i due figli della prima coppia sono coinvolti emotivamente nel sentire le liti dei genitori. Quindi quella che sembra soltanto l'ennesima replica di un banale copione si rivela fonte di ricadute profonde su chi la subisce, vicini o figli che siano.

Ogni vita, attraverso le sue manifestazioni, genera conseguenze sulle vite degli altri, in un gioco di rimando inconsapevole e implacabile. Giudizio: Riflessione appassionata sui comportamenti di vita.

Personaggi: 4 3U, 1D. Trama: Il Protagonista è un personaggio di teatro che viene a raccontare se stesso in forma di favola assurda e reale, e con ironia ne interpreta il senso profondo.

Dove cercare nuovi copioni teatrali che facciano al caso nostro?

Recitando la sua corsa verso un traguardo forse immaginario, egli scopre persino l'amore per Ilaria, l'avversario che crede soltanto nella concreta razionalità e si sottrae al fascino dell'affabulatore. La Corsa fa parte di una trilogia intitolata Tre uomini, oltre. Personaggi: 9 5U, 4D. Scenografia: Un soggiorno moderno. Deve essere presente una grande cassapanca. Trama: Un giovane politico rampante aspira a essere eletto in parlamento, spinto dalla moglie, ricca e ambiziosa.

Una notissima giornalista viene in casa per fargli un'intervista. Ma la sorella del politico, una donna ritenuta un po' fuori di testa, bisognosa di una badante, mette scompiglio e fa andare all'aria tutti i piani. Doppio finale, a scelta. Giudizio: Commedia brillantissima, necessita di un grande ritmo.

Epoca: Del diluvio. Trama: Sulla terra regna discordia e gran confusione, anche di ruoli e Dio vuole ristabilire l'ordine. La storia del diluvio universale è nota a tutti.

Commedie in Dialetto

Questa vuole essere una versione brillante, divertente e un po' paradossale. Noè appare un tantino svampito, la moglie superficiale e i tre figli un po' bamboccioni. Intorno c'è tutta la folla degli animali che devono essere salvati E alla fine torna la colomba col ramoscello d'ulivo nel becco e si ristabilisce la pace.

Giudizio: Un diluvio universale per i ragazzini, fatto per divertire grandi e piccini. Genere: Fiaba. Personaggi: 9. Epoca: Favolistica. Scenografia: Fondale di un bosco. Trama: Due scoiattolini trovano nel bosco un vasetto di marmellata di nocciole fabbricato in Italia e vogliono andare alla scoperta del paese dove si preparano tali prelibatezze.

Scappano e si mettono in viaggio. Fanno tanti incontri più o meno felici ma, alla fine, con grande sollievo, si ritrovano nel loro bosco, vicini a mamma e papà. Giudizio: Favola per bambini delle prime classi delle elementari, efficace e ben scritta. Personaggi: 5 3U, 2D Atti: 1. Epoca: Agosto Scenografia: Cella di una prigione. Trama: Sono le ultime ore di vita di Amatore Sciesa, patriota milanese che è stato sorpreso dalle guardie austriache mentre attaccava manifesti sovversivi sui muri di Milano.

Nella cella si svolge un colloquio tra Amatore e un prete, in attesa dell'esecuzione. Amatore ricorda i momenti cruciali della sua vita, con l'aiuto di due donne ma potrebbero essere molte di più che intervengono nella vicenda alla guisa di un coro greco. Esse incarnano diversi ruoli: la Storia, Giuseppe Prina, la moglie di Amatore, la Cronaca dell'evento e.

Giudizio: Dramma coinvolgente, che potrebbe essere adatto anche per studenti delle scuole superiori. Viene pubblicato da Teatro insieme alla versione in dialetto milanese. Adattamento in dialetto milanese di Scovenna Marina e Brioschi Alma. Esse incarnano diversi ruoli: la Storia, Giuseppe Prina, la moglie di Amatore, la Cronaca dell'evento.

Giudizio: Questo dramma rappresenta una sfida per compagnie milanesi che vogliano cimentarsi con testi che non siano di pura evasione. Parlano in milanese Amatore e il prete, in italiano gli altri personaggi. Scenografia: Soggiorno di una casa popolare. Trama: In una casa popolare del Giambellino abitano due fratelli scapoli insieme a una nipote, che hanno adottato da piccola dopo la morte dei suoi genitori.

Ormai la nipote è adulta e lavora. Si presentano problemi di fidanzati buoni e cattivi e di parenti serpenti.

Personaggi: 9 4U, 5D. Leopoldo è un giovane vedovo e ha una doppia vita. Personaggi: 23 10U, 13D. Trama: Il conte Sigismondo muore: chi erediterà il vecchio castello con annessi e connessi, fantasmi compresi? Il testamento parla chiaro: erediterà tutto il nipote che si troverà al castello un anno, un mese e un giorno dopo la morte di Sigismondo e che si prenderà cura del conte Roberto, il fratello di Sigismondo, bloccato su una sedia a rotelle. Giunta la scadenza, ecco arrivare i nipoti-avvoltoi: Simona, nipote avida e affarista, fiuta l'affare e vorrebbe vendere il tutto per incamerare altri quattrini.

Le cose si complicano per l'assegno a vuoto emesso dal cassiere dell'Associazione e della morte apparente di un cuoco cinese.

Alla fine tutto si risolve concludendosi col trionfo dell'amore e il matrimonio di due giovani innamorati. Sono gli inizi degli anni ' Il cambiamento e le innovazioni vengono contestati in nome della tradizione e delle consuetudini.

Un costruttore di carretti, si trova senza lavoro perchè l'automobile ha soppiantato il vecchio carretto, come mezzo di trasporto e di trasferimento. Di contro la moglie e la figlia, abbracciando il nuovo corso, aprono una nuova attività ed impiantano una pompa di benzina.

L'uomo, col consenso delle persone che gli ruotano attorno, costruisce il suo ultimo carretto per partecipare alla gara-concorso del "carretto siciliano". Dopo alcuni mesi cambiano le situazioni: le due mature coppie ritornano e trovano la giovane coppia in attesa di un figlio.

Ne nasce un tourbillon di situazioni e di scontri da cui nessuno si salva ma che non produrrà conseguenze deleterie.